Regionalizzazione piogge

Lo studio di regionalizzazione delle precipitazioni intense, redatto dalla fondazione CIMA di Savona, fornisce le linee segnalazione di possibilità pluviometrica (LSPP), ossia le relazioni che identificano i valori di altezza di precipitazione in funzione dei tempi di ritorno prescelti e delle durate degli eventi meteorici. L’approccio metodologico seguito per la caratterizzazione statistica delle precipitazioni intense, a seguito delle esperienze del progetto Valutazione delle Piene in Italia (VAPI) del Gruppo Nazionale per la Difesa dalle catastrofi Idrogeologiche del CNR, è stato quello di tipo regionale. Per i dettagli tecnico-scientifici relativi all’analisi si rimanda al Rapporto regionalizzazione precipitazioni intense che è stato aggiornato ed integrato ai paragrafi 2.3 e 3 nel mese di agosto 2009 per rendere disponibili ulteriori analisi circa il confronto con altri metodi di regionalizzazione e per presentare le considerazioni che consentono di estendere i risultati alle durate inferiori all’ora.

I risultati di tale studio sono stati caricati su un visualizzatore di tipo GIS, con il fine di rendere l’informazione fruibile in modo semplice e il più possible rapido. Il sistema consente di essere interrogato secondo due diverse modalità, puntuale ed areale. In estrema sintesi, l’opzione puntuale permette di visualizzare e scaricare i dati relativi alle LSPP che si riferiscono ad una singola cella. L’opzione areale permette di stimare le LSPP relative ad un bacino, mediando il valore delle singole celle e applicando un coefficiente di riduzione in funzione della superficie del bacino stesso.

Per comprendere le modalità di navigazione nel WebGis si consiglia la lettura della Guida utente.

Portale regionalizzazione piogge. Nuova finestra.