Rendiconto mensile

Il rendiconto mensile costituisce la prima pagina del bollettino idrologico e fornisce una serie di indicazioni relative allo stato attuale delle risorse idriche disponibili sul territorio e informazioni di tipo meteo-climatologico. Per approfondimenti è possibile scaricare il bollettino idrologico. E' possibile consultare i precedenti bollettini nella sezione archivio

Luglio 2018

Precipitazioni

Il mese di luglio è stato caratterizzato da un regime precipitativo molto simile a quello osservato nel mese precedente con piogge cumulate mediate sull''intera regione pari a circa 55 mm, valore nella norma ma inferiore alla media storica di confronto. Le precipitazioni totali sono derivate da rovesci o temporali talvolta intensi perlopiù registrati nella seconda parte del mese.

A livello locale presso le stazioni campione di Aosta, Gressoney-Saint-Jean, Pontboset e Rhêmes-Notre-Dame viene confermato quanto osservato a livello regionale: precipitazioni cumulate e valori massimi giornalieri inferiori a quanto osservato in passato e numero di giorni di pioggia generalmente più numerosi rispetto alla media di confronto.

Temperature

L''andamento delle temperature osservato a giugno si mantiene tale anche per il mese di luglio. L''analisi del gradiente termico, valutato con i dati delle stazioni al suolo, evidenzia un andamento delle temperature di circa 1- 1,5 °C superiore al trend storico di riferimento a tutte le quote. A livello locale presso la stazione di Saint-Christophe si constata come tutti i giorni siano risultati estivi con temperature medie spesso oltre il campo di normalità della grandezza, talvolta ben confrontabili se non superiori agli estremi registrati dall''inizio delle osservazioni. Ad Issime sono state invece registrate 14 giornate estive rispetto ad un media di circa 10. Le temperature giornaliere, rispetto a quanto osservato a Saint-Christophe, risultano comprese per quasi tutto il mese, nel campo di variabilità normale ad eccezione degli ultimi giorni caratterizzati da valori confrontabili o superiori agli estremi superiori osservati in passato.

Deflussi

L''analisi dei deflussi eseguita sulle stazioni di rilevamento ambientale sulla Dora Baltea evidenzia portate giornaliere che si sono mantenute per tutto il mese di luglio oltre il campo normale di variabilità. Le portate abbondanti sono ancora da ricondurre ai processi di fusione del manto nevoso in quanto i rovesci/temporali non influiscono generalmente in modo significativo sui deflussi della Dora Baltea. Presso la sezione di Tavagnasco* si osserva come la media delle portate di luglio 2018, di poco inferiore a 200 m³/s , risulti decisamente più contenuto rispetto a quanto registrato a giugno (oltre 350 m³/s )

* stazione afferente alla rete di monitoraggio ambientale di Arpa Piemonte.