Rendiconto mensile

Il rendiconto mensile costituisce la prima pagina del bollettino idrologico e fornisce una serie di indicazioni relative allo stato attuale delle risorse idriche disponibili sul territorio e informazioni di tipo meteo-climatologico. Per approfondimenti è possibile scaricare il bollettino idrologico. E' possibile consultare i precedenti bollettini nella sezione archivio

Agosto 2019

Precipitazioni

Le precipitazioni del mese di agosto mediate sull'intero territorio regionale sono risultate, con un valore pari a circa 75 mm, inferiori alla media storica mensile ma comunque entro il campo di variabilità normale della grandezza. Non sono state registrate piogge di lunga durata ma temporali per lo più localizzati, di breve durata ma intensi. In corrispondenza dei fenomeni più forti sono stati registrati dissesti sui territori colpiti. Tra questi si segnalano la colata detritica che ha temporaneamente interrotto la strada regionale n. 28 ad Oyace verso le 6,30 del 10 agosto, quelle del 30 agosto a La thuile e Rhême-Notre-Dames, rispettivamente sul torrente Coudrey con ostruzione della viabilità comunale e al Carré con ostruzione della strada poderale parallela alla strada regionale e l’esondazione del torrente Flassin alle 19 del 31 agosto che ha gravemente danneggiato la sistemazione torrentizia realizzata una decina di anni fa.

Con agosto si conclude anche l'estate climatologica. Caratterizzata da un contributo complessivo di circa 240 mm l'estate attuale risulta appena sotto la media storica con luglio e agosto caratterizzati da piogge sotto la media e giugno con valori appena superiori.


 

Temperature

L'analisi del gradiente termico, valutato con i dati delle stazioni al suolo e relativo al mese di agosto 2019, evidenzia un andamento delle temperature superiore al trend storico di riferimento con uno scarto leggermente in aumento al crescere della quota: a 900 m s.l.m. si stimano temperature più alte di circa 0,8 °C e di circa 1,1 °C a 1800 m s.l.m.

Seppur caratterizzata da temperatura oltre il valore medio storico, l'estate attuale non risulta la più calda: presso le stazioni di Saint-Chritophe e Issime, quella attuale risulta rispettivamente al 5° e al 4° posto tra i periodi estivi più caldi dall'inizio delle osservazioni.

Deflussi

L'analisi dei deflussi eseguita sulle stazioni di rilevamento ambientale sulla Dora Baltea evidenzia portate giornaliere che si sono mantenute spesso oltre i valori medi di riferimento ma generalmente nel campo di variabilità normale della grandezza.

Presso la sezione di Tavagnasco* si osserva un contributo medio di agosto di circa 120 m³/s, valore superiore alla media storica delle portate.

* stazione afferente alla rete di monitoraggio ambientale di Arpa Piemonte.