Nubi a tratti. L'autunno mite resiste. - 06.11.2020

Anticiclone promette di insediarsi con tempo stabile sull’Europa per i prossimi giorni, nonostante qualche cielo grigio.

Le schiarite attese stentano a concretizzarsi e alla fine di questo primo venerdì di novembre, la promessa di un tempo sereno, così come immaginato da tutti, è ancora disillusa.

Eppure i previsori sono unanimi riguardo al fatto che il fine settimana in apertura sarà prevalentemente all’insegna dell’alta pressione, disturbata soltanto a tratti da qualche attacco al fianco da parte dell’aria umida che corre a ovest della bolla anticiclonica estesa su gran parte del continente.

Tradotto in parole semplici si prevede che l’”ottobrata”, di cui si sono avuti alcuni assaggi la scorsa settimana, possa persistere in buona parte del week end anche se, a tratti, non mancheranno le nubi e qualche goccia di pioggia sui confini.

Un fronte poco attivo, infatti, potrà attraversare la regione sabato sera, al termine di una giornata per lo più tiepida e soleggiata. Più capricciosa la domenica inizierà con i cieli ancora coperti, ma non dovrebbe deludere del tutto i valdostani responsabilmente a casa che, probabilmente dal pomeriggio, si accontenteranno di respirare l’aria tiepida e si lasceranno scaldare da un sole presente e delicato tra le siepi dei loro giardini o tra i vasi dei loro terrazzi.

Una meteo abbastanza rasserenante, almeno essa in questo scenario di nuova emergenza sanitaria che chiede invece sforzi e fatica, caratterizzerà con buone possibilità anche il principio della prossima settimana con un lunedì e un martedì ancora belli; da mercoledì invece l’aria sarà rinfrescata e il cielo rannuvolato da correnti umide in ingresso da sud.

Trattandosi però di ipotesi sulla tendenza del tempo a più di tre giorni, un po’ d’incertezza è d’obbligo e, per non sbagliare, si consiglia di prendere visione delle previsioni aggiornate sul sito del Centro funzionale.