Rapport mensuel

Le compte rendu mensuel est en première page du bulletin hydrologique et fournit une série d’indications relatives à l’état actuel des ressources hydriques disponibles sur le territoire, ainsi que des informations sur la météo et la climatologie. Pour approfondir, télécharger le bulletin hydrologique.

Dicembre 2022 (ita)

Precipitazioni

La precipitazione cumulata media sul territorio regionale, nel mese di dicembre 2022, è circa pari a 75 mm, valore superiore alla media storica (circa 55 mm per il ventennio 2001-2020); i quantitativi cumulati nel mese variano dai 178 mm, registrati al Gran-San-Bernardo, ai 35 mm registrati a Cogne e a Morgex. Se si considerano le precipitazioni per quattro stazioni di riferimento per serie storiche importanti, il valore si situa al di sopra dei valori considerati nella norma per le stazioni di Aosta e Rhêmes-Notre-Dame e pari alla norma per le stazioni di Pontboset e Gressoney-La-Trinité. L'SPI a 3 mesi mostra una sostanziale normalità mentre quello a 6 e in particolare a 12 mesi evidenziano un deficit nella zona sudoccidentale della Valle d'Aosta.




 


(ita)

Temperature

La temperatura media del mese di dicembre, misurata dalle stazioni sul territorio regionale, è leggermente superiore alla media del ventennio 2001-2020 per le stazioni poste a quote superiori a 1800 m s.l.m.; mentre per quelle poste a quote inferiori le temperature registrate sono leggermente inferiori. Temperature sotto la media, soprattutto in termini di temperatura minima, sono state registrate in particolare nella tra il 12 e il 18 dicembre, mentre dal 18 le temperature sono notevolmente salite; lo zero termico al suolo (calcolato in base ai dati delle stazioni) nella prima metà del mese di novembre è rimasto costantemente al di sotto i 2000 m s.l.m. mentre dal 18 dicembre è notevolmente aumentato superando in più occasioni i 3000 m. Le temperature massime registrate sono state di 18° C a Saint-Christophe; le temperature minime registrate sono state -30°C alla Capanna Margherita.


 

(ita)

Deflussi

L'analisi dei deflussi eseguita sulle stazioni di rilevamento ambientale sulla Dora Baltea (Nus, Hone, Champdepraz e Tavagnasco*) evidenzia un andamento delle portate all'incirca costante durante tutto il mese di novembre; la stazione di Tavagnasco, chiusura del bacino valdostano, ha evidenziato una portata leggermente al di sotto della media storica; le stazioni di Champdepraz e Hone sono influenzate da un fermoimpianto che si potrae dal 2020,e il confronto con la media storica non risulta attendibile.

(ita)

Neve

L’altezza della neve al suolo, misurata dalle stazioni di Courmayeur, Pré-Saint-Didier, SaintRhémy-en-Bosses e Gressoney-Saint-Jean, risulta prossima ai valori medi per il decennio 2002-2012 grazie alle nevicate occorse nella prima metà del mese. Il 23 dicembre, soprattutto in alta valle, si è verificata una precipitazione importante, sotto forma di pioggia sotto i 2000 m: ciò ha comportato un’importante fusione nivale sotto tale quota. La parte occidentale della Valle d’Aosta presenta un innevamento superiore rispetto alla porzione di territorio confinante con il Piemonte in ragione di una maggior frequenza di perturbazioni nord-occidentali. L’SWE, ossia il volume equivalente in acqua della neve, è invece al di sotto della media, al limite inferiore della variabilità per l’intero mese di dicembre.

(ita)