Rendiconto mensile

Il rendiconto mensile costituisce la prima pagina del bollettino idrologico e fornisce una serie di indicazioni relative allo stato attuale delle risorse idriche disponibili sul territorio e informazioni di tipo meteo-climatologico. Per approfondimenti è possibile scaricare il bollettino idrologico. E' possibile consultare i precedenti bollettini nella sezione archivio

Maggio 2022

Precipitazioni

la precipitazione cumulata media sul territorio regionale, nel mese di maggio 2022, è di circa 50 mm, valore inferiore alla media storica del periodo (decennio 2002-2011); i quantitativi registrati variano dai 120 mm registrati a Gressoney-Saint-Jean (lago Seebna) ai 15 mm registrati a Quart Ollignan; i massimi valori mensili sono stati registrati sulle zone di confine con il Piemonte, con la Francia e con la Svizzera, le minime nel fondovalle.
Se si considerano le precipitazioni da inizio dell'anno, il valore cumulato dal 1 gennaio al 31 maggio, per quattro stazioni di riferimento (Aosta, Pontboset, Gressoney-La-Trinité e Rhêmes-Notre-Dame), il valore si situa ancora al di sotto dei valori considerati nella norma (trentennio di riferimento 1991-2020).
Il calcolo dell'indice SPI a 3, 6 e 12 mesi mostra un livello di siccità da moderata a estrema per le zona A B e C; Per la zona D l'indice varia tra la normalità e la siccità moderata. L'indice di siccità risulta peggiorato rispetto al mese di aprile.

Temperature

La temperatura media del mese di maggio, misurata dalle stazioni sul territorio regionale, è superiore di circa 2°C rispetto alla media del decennio 2002-2011, a tutte le quote. Temperature sopra la media sono state registrate nel corso di tutto il mese di maggio, tuttavia le giornate più calde sono state il 21, il 27 e il 28 maggio, con massime superiori a 30°C registrate in numerose stazioni del fondovalle.
La temperatura massima registrata è stata di 35.4°C a Saint-Marcel e 33.3°C Saint-Vincent, rispettivamente il 21 e il 28 maggio. Il numero di giornate estive (temperatura massima superiore a 20°C) è decisamente superiore alla media (a Saint-Christophe sono state registrate 18 giornate estive contro una media storica di 6 giornate).

Deflussi

L'analisi dei deflussi eseguita sulle stazioni di rilevamento ambientale sulla Dora Baltea (Nus, Hone, Champdepraz e Tavagnasco*) evidenzia che il periodo di morbida, iniziato con anticipo, è già in calo in molti settori della Regione, in accordo con quanto indicato per la stima dell'andamento dello SWE (la situazione dell'indice SWE a fine maggio è quella che mediamente si verifica a metà agosto).
Si rimarca che i valori registrati presso le sezioni di Hone e Champdepraz risultano influenzati da un fermo impianto che si protrae dalla fine del 2020.
Data l'assenza di piogge rilevanti non si registrano picchi improvvisi di portata.
* stazione afferente alla rete di monitoraggio ambientale di Arpa Piemonte.