Rapport mensuel

Le compte rendu mensuel est en première page du bulletin hydrologique et fournit une série d’indications relatives à l’état actuel des ressources hydriques disponibles sur le territoire, ainsi que des informations sur la météo et la climatologie. Pour approfondir, télécharger le bulletin hydrologique.

Marzo 2017 (ita)

Precipitazioni

Il mese di marzo è caratterizzato da precipitazioni abbondanti con un valore medio cumulato sull'intero territorio regionale di circa 100 mm pari a oltre 2 volte il valore storico di confronto. Gli eventi precipitativi sono risultati numerosi (come si evince dal numero dei giorni piovosi registrati che risultano superiori alle medie storiche di confronto almeno per le quattro stazioni di riferimento: Aosta, Rhêmes-Notre-Dame, Pontboset e Gressoney-la-Trinité) ma hanno caratterizzato la prima e l'ultima decade del mese lasciando spazio a condizioni di tempo soleggiato nella parte centrale del mese. Il territorio non è risultato omogeneamente interessato dalle piogge che sono risultate nel complesso più abbondanti sulle porzioni sud orientali della regione (indicativamente comprese tra le valli di Valsavaranche, Rhêmes, Cogne, Champorcher, Gressoney e Ayas) mentre sono risultate più contenute sui settori di confine nord occidentali (la fascia alta della Valtournenche, della valle del Gran san Bernardo e del gruppo del Monte Bianco).

Le precipitazioni abbondanti dell'attuale mese si ripercuotono indubbiamente anche sull'indice SPI che non evidenzia particolari condizioni di siccità sull'intero territorio (la condizione di siccità moderata sulla zona C a 12 mesi è presumibilmente condizionata dalle stazioni utilizzate per il calcolo dell'indice piuttosto che rappresentare lo scenario reale) ma uno scenario normale per tutti gli indici con locali condizioni di piovosità moderata (zona B) per gli scenari a 3 e 6 mesi.

(ita)

Temperature

L'analisi del gradiente termico, valutato con i dati delle stazioni al suolo e relativo al mese di marzo, evidenzia un andamento decisamente superiore al trend storico 2002-2011 a tutte le quote. Tale comportamento è ben osservabile anche a livello locale: presso la stazione di Saint-Christophe si osserva come il mese attuale sia risultato il marzo più caldo dall'inizio delle osservazioni e con un numero di giornate estive (Tmax>25°C) pari a 4 e secondo solo allo stesso periodo del 2012; presso la stazione di Issime si osserva invece come il marzo attuale sia secondo a quello del 2012 ma con solo 3 giornate di gelo registrate in tutto il mese.

 


(ita)

Deflussi

Le alte temperature registrate, che influiscono sui processi di fusione nivale, e gli eventi precipitativi verificatisi sono responsabili dei deflussi, superiori alla media storica, registrati presso la sezione di Tavagnasco*. A livello giornaliero è possibile osservare l'incremento dei deflussi in corrispondenza delle piogge più abbondanti soprattutto nell'ultima decade del mese. 

I dati superiori alla media osservati a Nus sono tuttavia da ricondurre a problematiche temporanee della stazione di misura piuttosto che al reale comportamento dei deflussi.

* stazione afferente al rete meteorologica di Arpa Piemonte

(ita)

Neve

L'analisi della condizione nivometrica è stata eseguita considerando i dati delle stazioni al suolo e gli indici Snow Covered Area (SCA, indice della percentuale di territorio coperto da neve) ed Snow Water Equivalent (SWE, indice della quantità di acqua immagazzinata sotto forma di neve sul territorio) elaborati a livello regionale in collaborazione con l'ARPA Valle d'Aosta. L'andamento dell'indice SCA per il mese di marzo evidenzia, dopo i valori ancora decisamente sopra la media come conseguenza delle nevicate verificatesi tra la fine di febbraio e i primi giorni di marzo, una marcata diminuzione dell'indice che si attesta nella seconda parte del mese a valori ben confrontabili con quelli medi storici. Analogo comportamento di osserva per l'indice SWE: dopo valori decisamente sopra la media nella prima parte del mese si assiste ad una progressiva diminuzione fino a quantità che si attestano sotto la media di riferimento.


 

(ita)