Rapport mensuel

Le compte rendu mensuel est en première page du bulletin hydrologique et fournit une série d’indications relatives à l’état actuel des ressources hydriques disponibles sur le territoire, ainsi que des informations sur la météo et la climatologie. Pour approfondir, télécharger le bulletin hydrologique.

Dicembre 2019 (ita)

Precipitazioni

A causa del passaggio di più perturbazioni, dicembre 2019 si caratterizza per un valore di precipitazione cumulato e mediato sull'intero territorio regionale di poco inferiore a 95 mm risultando tra i mesi di dicembre più piovosi dal 2000.
A livello locale presso le stazioni di Aosta, Rhêmes-Notre-Dame, Gressoney-La-Trinité e Pontboset si conferma quanto osservato a scala regionale: numeri di giorni di pioggia e cumulato mensile oltre la media storica del periodo.
Tra gli eventi più interessanti, si segnala il fenomeno precipitativo del 13 dicembre con neve al suolo anche nel capoluogo regionale ove sono stati registrati circa 40 cm di neve fresca.


 


 

(ita)

Temperature

L'analisi del gradiente termico, valutato con i dati delle stazioni al suolo, evidenzia, per il mese di dicembre 2019, un andamento delle temperature decisamente superiore al trend storico di raffronto con uno scarto che cresce all'aumentare della quota: a 600-700 m s.l.m. si nota uno scostamento di circa 1,9-2,0°C che risulta di circa 2,5 °C a 1800-1900 m s.l.m..
L'analisi a livello locale, condotta sulle stazioni di Saint-Christophe e Issime, conferma quanto osservato a livello regionale: in entrambe le stazioni si osserva una temperatura media mensile superiore al passato con valori che permettono di caratterizzare l'attuale dicembre tra i medesimi periodi più caldi dall'inizio delle osservazioni: il 3° più caldo dal 1974 a Saint-Christophe, il 5° dal 1980 a Issime. A livello giornaliero si nota come praticamente tutta la seconda parte del mese sia stata caratterizzata da valori medi giornalieri oltre la media e spesso oltre il campo di variabilità normale della grandezza. L'analisi dei giorni di gelo e di ghiaccio conferma ancora un periodo caldo: in entrambe le stazioni non sono stati registrati giorni di ghiaccio (Tmax<0°C) mentre un numero di giorni di gelo (Tmin<0°C) decisamente inferiore al passato. A Saint-Christophe sono stati registrati 19 giorni rispetto al valore medio di 26 giornate, a Issime 17 rispetto a 24 giorni.


 


 

 

(ita)

Deflussi

Precipitazioni abbondanti e temperature decisamente calde favoriscono i deflussi nei corsi d'acqua. L'analisi delle portate condotta presso la stazione di Tavagnasco* permette di osservare come i deflussi medi di dicembre risultino di circa 60 m³/s rispetto ad una media storica di circa 45 m³/s, risultando pertanto tra i periodi con portata maggiore dal 2001.
*Stazione afferente alla rete di monitoraggio di Arpa Piemonte


 

 

(ita)

Neve

L'analisi della condizione nivometrica è stata eseguita considerando gli indici Snow Covered Area (SCA, indice della percentuale di territorio coperto da neve) e Snow Water Equivalent (SWE, indice della quantità di acqua immagazzinata sotto forma di neve sul territorio) elaborati a livello regionale in collaborazione con l'ARPA Valle d'Aosta. I risultati indicano come, per effetto delle abbondanti precipitazioni registrate da novembre, dicembre 2019 sia caratterizzato da una presenza di neve al suolo sopra la media in termini di superficie ricoperta e oltre il campo di variabilità normale in termini di SWE che si attesta a fine dicembre (simulazione periodo 27/12/2019-01/01/2020) in 1226 milioni di m³, valori che, di norma, si stimano a fine inverno, inizio della primavera.

(ita)